Spazzolini elettrici Oral B: guida completa, informazioni, istruzioni per l’uso

Gli spazzolini elettrici Oral-B sono all’avanguardia sul mercato da tanti anni. Ne esistono molti tipi per tutti i gusti. Bisogna anche sapere come usarli bene, sia da adulti che da parte dei bambini, perché si possono adoperare sin dai 3 anni di età.

Quanti tipi di spazzolini elettrici esistono?

Gli spazzolini elettrici più diffusi sono quelli che funzionano secondo il principio di una testina rotante. Sono anche chiamate spazzole rotanti. Di solito la loro punta ha una forma rotonda ed è relativamente piccola rispetto a uno spazzolino da denti manuale tradizionale. La testina alimentata a batteria effettua diverse migliaia di giri al minuto, molto più di quanto possiamo fare manualmente.

Uno spazzolino elettrico rotante viene posizionato su ciascuna superficie del dente (dall’alto e dal basso, dall’esterno, dal lato della bocca) e va tenuto in questa posizione per un po’. Durante questo tempo, lo spazzolino esegue movimenti oscillanti e pulisce la superficie. Puoi anche muovere la testa con un movimento lento e costante lungo l’arco. Ci laviamo i denti per lo stesso tempo di uno spazzolino manuale, bastano un minuto o due minuti.

Oltre alle spazzole rotanti, nei negozi possiamo trovare anche spazzolini rotanti pulsanti, oscillanti rotanti pulsanti, sonici e ultrasonici. Da cosa sono caratterizzati e come si usano?

Spazzolino elettrico rotante-pulsante e spazzolino elettrico oscillante-rotante-pulsante.
Questi due tipi di spazzole sono una sorta di estensione del funzionamento del tradizionale spazzolino elettrico rotante. Inoltre, possono ruotare e fare un movimento di pressione (da cui il pulsante nel nome) o combinare le rotazioni della mano sinistra e della mano destra con lo spostamento su e giù e la pressione.

Questi elaborati schemi di movimento della testa sono progettati per aumentare l’efficienza della pulizia. Rispetto a uno spazzolino rotante normale, questi modelli migliorati hanno più movimenti della testina, fino a 60.000 movimenti al minuto.

Altri tipi di spazzolini elettrici

Lo spazzolino sonico è anche uno spazzolino elettrico, proprio come uno spazzolino rotante. Tuttavia, funziona principalmente generando vibrazioni. Pertanto, anche il design della testa è diverso, che è generalmente oblungo e ricorda un tradizionale spazzolino a mano. Grazie all’azionamento elettrico, le setole della spazzola vengono fatte vibrare, il che rimuove lo sporco da tutte le superfici dei denti.

Il vantaggio di questo dispositivo è una maggiore efficienza nella pulizia dei denti difficili da raggiungere. Il numero di movimenti compiuti da un tale spazzolino è molto elevato rispetto alle diverse migliaia generati da uno spazzolino rotante e arriva a oltre 40.000.

Spazzolino elettrico ad ultrasuoni.
I pennelli ad ultrasuoni funzionano creando onde. Ciò provoca pulsazioni di una frequenza molto elevata (fino a 9,6 milioni di pulsazioni al minuto). Le onde rompono le strutture della placca. Grazie a ciò è possibile rimuovere anche la placca batterica accumulata nelle tasche gengivali. Questi tipi di spazzole sono meno comuni sul mercato.

Ogni spazzolino elettrico ha diverse modalità operative.

Quella di base sarà la modalità giornaliera: come suggerisce il nome, dovrebbe essere utilizzata tutti i giorni, quindi sarà la modalità più usata. Inoltre, gli spazzolini elettrici hanno modalità progettate per lavare la lingua o la cura e la salute delle gengive.

Lavarsi i denti con uno spazzolino elettrico passo dopo passo

Alcuni spazzolini elettrici rotanti o sonici hanno anche modalità di lucidatura e sbiancamento. Non puoi dimenticare la pulizia profonda e la modalità delicata: quest’ultima è la migliore per le persone con malattie orali o dopo le procedure dentali. Gli spazzolini elettrici sono inoltre dotati di un sensore di pressione: segnala quando premiamo troppo forte sulla testina dello spazzolino.

Come si usa correttamente uno spazzolino elettrico? Segui i passaggi e la tua igiene orale sarà perfetta.

  • Inumidire leggermente la testina dello spazzolino elettrico e applicare il dentifricio su di essa.
  • Mettere in bocca lo spazzolino da denti. Farlo con un angolo di 45 gradi.
  • Accendere lo spazzolino da denti. È importante mettere prima la testa sui denti e poi accendere lo spazzolino da denti. Altrimenti la pasta cadrà.
  • Pulire accuratamente ogni dente con una leggera pressione sullo spazzolino. Pulire la parte anteriore, posteriore e da masticare. Grazie ai suoi rapidi movimenti, lo spazzolino elettrico pulirà da solo gli spazi interdentali.
  • Lavarsi i denti in questo modo per non più di 2 minuti.

Un lavaggio troppo lungo e vigoroso provoca l’abrasione dello smalto e di conseguenza i denti diventano più suscettibili alla carie. Dopo essersi lavati i denti, ricordarsi di pulire la lingua (qui funzionerà la modalità dedicata se c’è) e sciacquare la bocca con un liquido speciale. Ricordati di spazzolare ogni dente separatamente, solo allora l’igiene orale sarà al livello corretto. Non dimenticare la profilassi, ad es. filo interdentale, fluorizzazione e controlli regolari con il dentista.

Si può usare uno spazzolino elettrico per bambini?

Quello che molti genitori non sanno è che i bambini possono usare uno spazzolino elettrico per lavarsi i denti. Uno spazzolino elettrico per bambini è un buon modo per apprendere le pratiche di igiene orale sin dalla più tenera età. Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di uno spazzolino da denti per bambini? È estremamente facile da usare.

Lo spazzolino elettrico per bambini fa la maggior parte del lavoro per loro quando si lavano i denti. Questo tipo di attrezzatura facilita la spazzolatura dei denti ai bambini: assicura un corretto movimento e misura il tempo necessario per lavarsi i denti. Inoltre, uno spazzolino elettrico per bambini è molto più efficace nel rimuovere la placca rispetto a uno spazzolino tradizionale.

Lo spazzolino elettrico rende facile pulire i punti difficili da raggiungere, come i denti posteriori o il margine gengivale.

Vale la pena ricordare che più placca rimuovi, meglio puoi aiutare il tuo bambino ad evitare la carie. Inoltre, lavarsi i denti con uno spazzolino elettrico è semplicemente più divertente che lavarsi i denti con uno spazzolino manuale.

L’importante non è chiedere se puoi usare uno spazzolino elettrico per bambini, ma quando usarlo. Sia uno spazzolino elettrico per bambini di 1 anno che uno spazzolino elettrico per un bambino di 2 anni non sono una buona idea. La testina in movimento dinamico può danneggiare le gengive delicate del bambino.

Quale spazzolino elettrico per bambini sarà il migliore?

Nel caso di bambini di età inferiore a tre anni, la scelta migliore sarà uno spazzolino manuale. Uno spazzolino da denti per un bambino di un anno dovrebbe avere un manico ergonomico e setole morbide. Solo uno spazzolino da denti speciale per un bambino di un anno sarà completamente sicuro per lui. Gli spazzolini elettrici sono consigliati per l’uso da parte di bambini di età superiore a tre anni.

Uno spazzolino da denti per un bambino di un anno dovrebbe essere manuale, con setole morbide. Quale sarà lo spazzolino elettrico perfetto per i bambini dai 3 anni in su? Se hai un figlio a questa età, dovrà sicuramente lavarsi i denti da solo ma andrà aiutato. La maggior parte dei bambini non può lavarsi i denti correttamente da sola prima dei sette anni.

Lo spazzolino elettrico per bambini dai 3 anni di età è solitamente decorato con motivi colorati tratti da fiabe popolari, il che rende la pulizia dei denti molto più piacevole.

Vale la pena prestare attenzione al fatto che questo tipo di pennello ha un manico facile da impugnare con elementi antiscivolo. Inoltre, assicurati che il prodotto selezionato abbia una testa destinata esclusivamente all’uso da parte dei bambini. Cosa distingue uno spazzolino elettrico per bambini? Prima di tutto, setole estremamente morbide, manico antiscivolo e una misura adatta alla bocca.

Gli spazzolini elettrici sonici

Gli spazzolini sonici sono uno dei sottotipi di spazzolini elettrici, definiti per distinguerli dagli spazzolini manuali. Tuttavia, differiscono per la frequenza delle vibrazioni, la forma della punta e il tipo di movimenti. Affinché uno spazzolino da denti possa essere chiamato sonico, deve avere i seguenti parametri:

  • frequenza di vibrazione di 260 MHz (o 260 movimenti al secondo) o più; non riguarda il lavoro della punta, ma il generatore incorporato,
  • punta che lavora in movimento ampio, da circa 20 a 96 mila vibrazioni al minuto.

Il metodo per lavarsi i denti con uno spazzolino sonico, sebbene differisca da quello degli spazzolini elettrici manuali o classici, non è difficile da padroneggiare. La testina, ovviamente dopo aver applicato la pasta, dovrebbe essere impostata con un angolo di circa 45 gradi rispetto alla superficie dei denti. Dopo aver attivato il dispositivo, la punta si sposta lungo l’arcata dentale.

È importante non premere la testa contro i denti: non è la forza con cui ti lavi i denti che determina l’efficacia della pulizia. Le persone che non hanno un buon senso di come lavarsi i denti con uno spazzolino sonico per il momento giusto trarranno sicuramente vantaggio dai timer integrati, che dividono il tempo di lavarsi i denti in quattro fasi di 30 secondi.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma la tecnologia è quello che preferisco. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
menu
spazzolinielettriciob.it